Jungheinrich EMC 110/EMC B10

jungheinrich-emc-110-emc-b10

Elevatore elettrico a timone (1000 kg)

Tecnologia trifase
Eccellente ergonomia grazie alla testata multifunzioni
Facile da manovrare con il timone in posizione verticale grazie al tasto di marcia lenta
Maneggevole grazie alla costruzione compatta
Caricabatteria incorporato per una facile ricarica da ogni presa di corrente
Deposito dolce grazie all’abbassamento regolato (in opzione)

L’elevatore elettrico a timone Jungheinrich EMC 110/EMC B10 rappresenta una combinazione tra capacità produttiva, facilità d’impiego e moderno design. Esso offre praticamente per ogni caso di applicazione ampie possibilità d’impiego. Il migliore esempio: lo stoccaggio della merce sullo scaffale o il suo trasporto ad un macchinario per la lavorazione. Il carico sul pallet è facilmente sollevabile all’altezza di presa desiderata per operazioni manuali e può essere stoccato o prelevato senza affaticamento della schiena.

Molteplici vantaggi ergonomici rendono l’EMC estremamente maneggevole: il lungo timone permette all’operatore di sterzare con uno sforzo ridotto mantenendo una elevata sicurezza.

I tasti di comando per il sollevamento e l’abbassamento sono facilmente raggiungibili sulla testata multifunzioni del timone. La ridotta lunghezza avancorpo macchina (530 mm) dell’EMC garantisce un lavoro facilitato negli spazi più ristretti.

Anche dal punto di vista della ricarica, l’EMC convince per la facilità delle operazioni: grazie al caricabatteria incorporato, l’EMC può essere caricato ad ogni presa di corrente da 230 V. L’indicatore di scarica indica in ogni momento lo stato di carica/scarica della batteria.

L’EMC offre, inoltre, molteplici allestimenti supplementari. Ad esempio: tramite il posizionamento automatico del sollevamento, la merce da movimentare manualmente rimane all’altezza ideale per la nostra schiena. Con l’EMC B10 è possibile la presa di pallets chiusi. Il carrello può essere attrezzato con una piastra portaforche FEM sulla quale è possibile montare le più differenti attrezzature prendicarico, aumentando così ulteriormente le possibili applicazioni.

Torna su